Museo

Frutto di un lavoro che si protrae da quasi 200 anni, la collezione del Museo Archeologico Nazionale di Cividale del Friuli, rappresenta la chiara ed esaustiva manifestazione della complessità storica e culturale di una città protagonista in diversi momenti salienti della storia friulana. Tutto nasce nel fervore delle ricerche antiquarie di Michele della Torre nei primi decenni del XIX secolo, instancabile indagatore delle memorie cividalesi e fondatore del primo nucleo del Museo, e si sviluppa attraverso una storia complessa e affascinante che ha condotto la collezione ad essere ospitata dal 1990 nella prestigiosa sede del Palazzo dei Provveditori Veneti.

atrio

Il Museo, che affonda letteralmente le radici nel passato, conservando nei locali del piano interrato una vasta area archeologica, negli ambienti del pian terreno racconta la storia della città. I mosaici e le epigrafi evocano le glorie della Forun Iulii romana, le decorazioni architettoniche narrano la scansione della storia della Cividale medievale attraverso l’età longobarda, carolingia e patriarcale. Nelle sale del piano nobile si apre la splendida parentesi d’approfondimento sulla cultura longobarda, con l’esibizione della prestigiosa collezione di oggetti provenienti dalle necropoli cividalesi e friulane. Armi e gioielli, monete e utensili, lasciate in dono secondo le specifiche ritualità funerarie che accompagnavano il popolo longobardo, che nel loro insieme formano una irrinunciabile tappa per la conoscenza della storia del primo medioevo italiano.

Palazzo Provveditori VenetiSala Sarcofago GisulfoAllestimento_San Mauro_3Allestimento_San Mauro_2Allestimento_San MauroNecropoli di San Mauro _ Tomba del CavaliereSala mostre temporaneePiano nobile - Sala 6santo stefano in perticazuglioatriocortileMuseo Cividaleaurei longobardi