“Gli eroi son tutti giovani e belli”. L’immagine del soldato tra retorica e realtà (1870 - 1935)

La mostra “Gli eroi son tutti giovani e belli”. L’immagine del soldato tra retorica e realtà (1870 - 1935),  sarà ospitata dal Museo Archeologico Nazionale di Cividale del Friuli dal 22 luglio al 21 agosto 2016.

Organizzata dall'Università degli Studi di Trieste con il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia e la collaborazione del Polo Museale del Friuli Venezia Giulia, la mostra è curata da Massimo De Grassi, docente di Storia dell'Arte contemporanea, con la partecipazione di Paolo Quazzolo, docente di Storia del Teatro.

“Gli eroi son tutti giovani e belli”. L’immagine del soldato fra retorica e realtà è infatti una mostra documentaria itinerante e di carattere fotografico che si propone di confrontare l’iconografia ufficiale della Grande Guerra con il senso di precarietà, distruzione e morte veicolato dalle immagini sfuggite alla censura e realizzate sui luoghi di battaglia.

Vengono così affiancate le fotografie pubblicate dai periodici del tempo e realizzate ad hoc, gli schizzi creati da illustratori professionisti chiamati a celebrare le gesta delle truppe e gli scatti rubati nelle retrovie provenienti da alcune raccolte museali regionali (Museo della Grande Guerra di Gorizia, Fondazione Carigo) in cui è testimoniata la crudezza delle condizioni di vita degli eserciti, senza discrimine di nazionalità.

AniMANdo Mostra Grande Guerra

Visita il sito internet della mostra

Vai alla pagina Facebook dedicata

Scarica la brochure

Risultato della ricerca

Titolo

Genere: Genere

Luogo: Luogo

Sede: Sede

Fortini antichi erano all'intorno di Cividale

Genere: Archeologia

Luogo: Cividale del Friuli

Sede: Museo Archeologico Nazionale