Primo Maggio - MusicaniMANdo: concerto dell'Accademia musicale HARMONIA

Museo Archeologico Nazionale Cividale del Friuli - MAN - Cividale

01/05/2016 - aniMANdo

01.05.2016 MusicaniMANdo
01.05.2016 MusicaniMANdo

Primo Maggio - Festa del Lavoro

Concerto musicale a cura dell’Accademia Musicale – Culturale HARMONIA

A quarant'anni dal sisma. Omaggio alla forza del lavoro e al coraggio della ricostruzione

 

L’Accademia Musicale – Culturale HARMONIA è stata fondata nel 1988.

Fin dall’inizio della sua attività artistico-musicale si è dedicata, alla riscoperta e alla valorizzazione del patrimonio musicale sia regionale che nazionale ed internazionale, spaziando dal gregoriano e dalle prime forme polifoniche fino al confronto interpretativo con i maggiori musicisti del XX secolo.

Oltre che in Italia, l’Accademia Harmonia ha svolto la sua attività concertistica in Germania, Austria, Slovenia e in Croazia; ha collaborato attivamente con il Mittelfest prendendo parte alla realizzazione scenico-musicale di alcuni eventi.

Accanto all’intensa attività musicale e concertistica conduce un’altrettanto intensa attività culturale: organizza mostre di pittura, di storia e arte, conferenze ed incontri con poeti, storici, romanzieri e filosofi di fama internazionale. Dal 2003 pubblica annualmente il quaderno “HARMONIA”.

In occasione del Primo Maggio, Festa del lavoro, l’Accademia HARMONIA propone un suggestivo repertorio, spaziando dal canto gregoriano a musiche dei primi Novecento.

Sarà questa una toccante colonna sonora ad accompagnare lo scorrere di alcune immagini, indimenticabili nella loro tragicità, che segnarono il Friuli nel 1976.

Le immagini sono state tratte dall’archivio del Museo Archeologico Nazionale e da riproduzioni delle prime pagine dei quotidiani dell’epoca; in coda un documentario di Paolo Petricig, Il tempo ripido/Starmi cajt, racconto degli sconvolgimenti visibili e invisibili seguiti al terremoto del 1976 e riflessione sui cambiamenti avvenuti nelle valli del Natisone e non solo, durante gli ultimi decenni del secolo scorso.

A quarant’anni dal sisma un piccolo omaggio alla forza del lavoro e al coraggio della ricostruzione.